Haiti

Haiti, obiettivi condivisi
nella logica aziendale

 

bambine-haiti

 

Dal 1983 l’Autotrasporti Chiarcosso è impegnata in numerosi progetti a sostegno di Haiti. Tali principi sono alla base dei comportamenti delle persone che operano nell’azienda, siano essi amministratori, dirigenti o dipendenti.
Ogni anno vengono compiuti piccoli ma costanti passi nella crescita.
Molto è stato fatto e molto si continua a fare grazie all’attiva partecipazione delle associazioni Pane Condiviso e ASD Chiarcosso – Help Haiti che tramite Suor Anna, dal 1955 missionaria friulana nell’isola tropicale, vedono i progetti man mano realizzarsi.
Il progetto “Bambine di strada” nasce nel 1995 dalla necessità di togliere dall’accattonaggio bambine orfane o obbligate dalla loro famiglia a procurarsi in tal modo il loro sostentamento e di evitare così il rischio di cadere vittime della prostituzione.

Il programma è il seguente: assistenza immediata delle ragazze fornendo loro cure mediche, nutrimento, igiene, ma anche istruzione ed educazione, un programma di inserimento sociale e di risposta a certe urgenze familiari.

Una nuova sfida si affronterà nel 2016: l’avvio di un nuovo e importante progetto consistente nella realizzazione di una struttura polifunzionale denominata “Kay: insieme nella gioia” (Kay in creolo significa “casa”).
Si tratta senza dubbio di un progetto ambizioso, ma che potrà valorizzare un lungimirante investimento attuato, con non pochi sacrifici, dalle persone che per prime hanno creduto in questa straordinaria iniziativa umanitaria.

Per maggiori informazioni sull’associazione Pane Condiviso visitate il sito www.panecondiviso.com
Per scoprire invece date, luoghi e modalità di partecipazione alle “Corse per Haiti” visitate il sito www.corsaperhaiti.com